-CHI SIAMO-

Nel cuore di Valdobbiadene 10 ettari di vigneto e un piccolo appezzamento di Cartizze. Un regno a parte tra le ripide e bellissime colline coltivate a mano da secoli. Il compito di custodire intatta questa bellezza e trarne vino di qualità si è tramandata di madre in figlia. Ora è la giovane Isabella Bisol ad occuparsene e a sviluppare il progetto materno seguendo i vigneti con grande passione. Per tradizione di famiglia il nome di questo angolo di paradiso, che guarda all'antico eremo che sorge davanti ai filari, è “Terre di Sant'Alberto”. A Isabella piace pensare che il fascino e la leggenda dell'eremo contribuiscano a rendere unico ogni sorso del suo prosecco.

-ROTAS-

VALDOBBIADENE

PROSECCO SUPERIORE D.O.C.G.
SPUMANTE EXTRA DRY

Ha colore paglierino tenue tendente al verdolino e impeccabile limpidezza ricamata da minuto e incessante perlage. Ha intenso e persistente profumo fruttato, di finissima qualità, con accenti di mela golden matura, albicocca secca e di fiori d'acacia. È abboccato e fresco, piacevolmente snello e leggero di alcool, di grande morbidezza e di ottimo equilibrio, con buona persistenza e finale fruttato. Per la sua versatilità può, con la stessa disinvoltura, aprire e chiudere un pranzo o rallegrare ogni ora della giornata.

-TENET PROSECCO D.O.C. SPUMANTE BRUT-

TENET

PROSECCO D.O.C.
SPUMANTE BRUT

Ha colore paglierino tenue con riflessi verdolini, perfetta limpidezza traversata da perlage fine, generoso e persistente. Il profumo è franco ed elegante caratterizzato da sentori di fiori bianchi che si fondono in un complesso armonico tipicamente fruttato con intensi aromi che ricordano la mela golden. In bocca è fresco, delicato, agile e nervoso, equilibrato e leggero di alcol con lungo finale fruttato. Perfetto come aperitivo, ideale con il pesce, si accompagna assai bene agli antipasti e ai primi leggeri.

-TENET PROSECCO FRIZZANTE D.O.C.-

TENET

PROSECCO FRIZZANTE
D.O.C.

Ha colore paglierino tenue con riflessi verdolini e delicato perlage ottenuto per fermentazione naturale a pressione moderata (2 atm. circa). I profumi fruttati di pera williams e di mela golden si ripetono al palato, fresco e abboccato. Per il suo moderato contenuto alcolico è particolarmente indicato per la mescita e per piatti leggeri.

-IL PROSECCO-

L'UVA

Il grappolo di Prosecco, allungato e spargolo, con peduncolo lungo e sottile, gli acini appena dorati dal sole, si presenta delicato ed elegante proprio come il vino cui darà origine. Nelle storiche vigne di Valdobbiadene tipica è la presenza di piccole quantità di vitigni autoctoni quali Bianchetta, Perera e Verdiso, importanti per la tipicità e la complessità del prodotto finale. La vendemmia del Valdobbiadene, sino ai primi anni novanta, aveva luogo piuttosto tardi, e comunque l’inizio cadeva sempre dopo il primo giorno di ottobre. Nel corso degli ultimi vent’anni l’avvio della raccolta avviene nel mese di settembre, e non è raro l’inizio ai primi dello stesso mese.

ZONA DEL PROSECCO D.O.C.

Con la nascita dei nuovi disciplinari di produzione l'uva Prosecco prende il nome di Glera, mentre il termine Prosecco diventa nome dell'ampio territorio della nuova denominazione che si estende dal Friuli a gran parte del Veneto, comprendendo ben nove province: Trieste, Gorizia, Udine Pordenone, Treviso, Belluno, Venezia, Padova, Vicenza. All'interno di questo vasto territorio vi sono 20.000 ettari destinati alla produzione di Prosecco Doc.

ZONA DEL D.O.C.G.

All'interno del vasto territorio della denominazione di base Prosecco DOC, si distingue per la sua eccellenza qualitativa la ristretta area storica di Valdobbiadene che diventa Denominazione di Origine Controllata e Garantita, ed il cui vino prende il nome di VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE. Il Valdobbiadene si coltiva nella parte settentrionale della Marca Trevigiana, da Colle Umberto sino a Valdobbiadene, l'antica Valduplavensis "...ove eternamente fiorisce la vite..." (S.Venanzio Fortunato 535-603 d.C.). Si può senz'altro affermare che Valdobbiadene costituisce il distretto più interessante dal punto di vista qualitativo. Infatti i vigneti che la circondano da sempre forniscono il Prosecco più fine e profumato. Ad elevare la qualità dei vigneti di Valdobbiadene contribuisce la presenza di numerose viti vecchie e, talvolta, vecchissime.

-SANT'ALBERTO-

LA CHIESA
E L'EREMITA

Da oltre cinque secoli la piccola chiesa di Sant'Alberto domina e protegge i vigneti di Valdobbiadene. Qui ogni anno, in occasione della festa del Santo, salgono le genti della vallata per scongiurare la siccità con la benedizione dell'acqua. Sino agli inizi del secolo scorso, presso la chiesa dimorava un eremita, che viveva della carità degli agricoltori. L'eremita pregava per la buona riuscita dei raccolti e assolveva un compito particolare: quando, d'estate, vedeva in lontananza addensarsi un temporale, suonava a distesa la campana della chiesa, per richiamare i contadini alle proprie case. Si credeva anche che le vibrazioni causate dalla campana avessero il potere di allontanare la grandine, il flagello più temuto dai viticoltori.

-CONTATTI-

Valdobbiadene (TV) - tel. +39.340.7711122 - info@terredisantalberto.it